Chi sceglie un gioiello vintage non guarda solo al valore del materiale, ma all’unicità della sua storia e del suo “vissuto”.

Mara Angelini, proprietaria di Éclater, esperta di vintage e di gioielli del passato, ha raccontato a Quello Sbagliato i motivi del fascino immortale di questi monili. Il suo acquisto più speciale? Delle fibbie da scarpa in “cut steel” datate 1920 e creati per le ballerine del Moulin Rouge e Les Folies Bergère.

Leggete l’intervista qui: Mercanteinfiera: i gioielli del passato